Logo

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Logo

 

Stagione 2002 - 2003

 

 

 

La coda del diavolo

L'altalena» di Martoglio
TEATRO PISCATOR

L'ironia spesso irriverente e derisoria del catanese, cosi sagacemente immortalata da un «mostro sacro» del teatro siciliano come Nino Martoglio, è stata ripercorsa nella rielaborazione di un suo classico,L'altalena, dalla Compagnia d'arte Sicilia Teatro-Associazione Mario Giusti. Posto a chiusura della stagione Invernale e presentalo al «Piscator, il lavoro mette intenzionalmente l'accento su un ambiente popolare di cui oggi non è rimasta solo la memoria ma l'eco straordinariamente viva nell'anima siciliana, sulle'ali di  vicende passionali: due fratellastri, una donna amata, duelli col coltello, chiacchiere da bottega. Diretta dall'attore Turi Scalia (che interpreta anche Nino, «giovane» di sala da barba), la commedia è condotta con ritmo vivace, privo di cadute di tono, e riesce a divertire un pubblico consapevole ma disponibile all'appena risata; tuttavia, avvalendosi in particolare dell'esperienza del suo regista, evita di arenarsi sulle secche di un obsoleto e ripetitivo teatro dialettale. Affiatamento tra gli attori (oltre Turi Scalla, Pasquale Platania, Mimi Scalia, Giovanni Cavallaro, Marcello Occhipinti Ida Fisichelia, Maria Rosa Messina, Santo Arena, Anna Impegnoso, Franco Gambino, Alessandra Buonomo) e disinvoltu ra, nonostante qua e là qualche piccolo «accavallamento» di battute e di tempi creino degli inciampi. Ma tant'è. La potente «vis» comica del cantore di Belpasso travolge tutto, e la simpatia degli attori rende piacevole anche qualche caduta di baffo posticcio.
Predominanti, colore è ambientazione: attente sono infatti la ricostruzione scenografica (molti gli oggetti d'epoca) e costumistica (scene di Giancarlo Scalia), che si accompagnano al gusto registico per la «macchietta» (pensiamo a «Pitirro», sfiziosa spalla di Nino, a «Za' Sarà» e alla sua «prepotente» mimica); spontanea la resa del pubblico, che offre calorosi applausi agli interpreti ed ai luoghi siciliani della commedia.

Gabriella Reina

 

 

Espresso sera

La cucina dei sogni

La Giara

La locandiera 93

La scatola di Marlene

L'altalena 1994

Le due maschere

Noblesse Oblige 93

Noblesse Oblige

Non è vero ma

Pigiama per sei

Questi fantasmi

Sicilia Teatro chiede aiuto

Solitudini al piscator

Stagione 2002 - 2003

Teatro che passione

Tradizione e ironia

Troppo bello per essere vero

 

 

 

 

GRUPPO D'ARTE SICILIA TEATRO diretto da TINO PASQUALINO in collaborazione con Associazione Mario Giusti Tel. 095. 221804 - 338.7663469